Lo sapevi che le donne possono provare orgasmi combinati? Scopriamo come...



La tua donna va pazza per il sesso e ne sei felice… ricordati che un orgasmo fa bene all'amore, ma due sono meglio! L'esperto di Sesso Marco P. ci spiega che il piacere di una donna può essere di varia intensità, si crea in diversi modi e, per fare in modo che arrivi al culmine è necessario un serio impegno. Ma come si fa a permettere ad una donna di avere 2 orgasmi? Scopriamolo insieme a Marco P.!

"Se conosci le donne a livello sessuale, sai che esistono diversi tipi di eccitazione in base al punto che viene stimolato. Uno degli orgasmi più facili da provocare in una donna è quello clitorideo.
Una piccola parentesi: ti sei mai sentito in imbarazzo di fronte a una ragazza? Se anche a te capita di non sapere cosa dire a una donna, ti svelo un piccolo segreto: lo trovi qui

Esiste poi l'orgasmo misto che di solito comprende appunto quello clitorideo, insieme a quello vaginale o a quello del punto G. Per permetterle di arrivare a questa particolare tipo di estasi i metodi sono costituiti dalla stimolazione manuale e dal sesso orale (quelli con cui hai una maggiore possibilità di riuscita) e, naturalmente, grazie alla penetrazione."

Ma chi è Marco? Marco P. ha scritto diversi manuali sul sesso e sul piacere femminile. Si occupa di questo argomento da diversi anni ed è considerato un esperto del settore.

"Inizialmente ti parlerò della soluzione più efficace per permettere ad una donna di avere due orgasmi. Come ti dicevo, consiste nell'uso delle mani unito a quello della lingua e della bocca. Con le dita andrai a stimolare il punto G che si trova all'interno della vagina ad una profondità di circa sei centimetri dal suo ingresso.
La sua dimensione varia da donna a donna ed aumenta di volume tramite l'eccitazione quindi, se hai difficoltà nel trovarlo, oltre a guardare i vari video su YouTube, potrai tranquillamente stuzzicare un po' la tua donna ed aspettare che il punto G cambi la sua dimensione. Non preoccuparti, in Primis perché è facile da trovare, inoltre, se tu non dovessi riuscire, le procureresti sicuramente un orgasmo vaginale.
Dato che stai andando a stimolare questo punto con le dita, mi raccomando… attenzione alle unghie! Mentre ti assesti con le dita, dovresti stimolare il clitoride con le tue labbra e la tua lingua. In entrambe le stimolazioni, ti basterà utilizzare un po' di fantasia e muoverti più lento, più veloce, su e giù, cambiare pressione ed intensità. Naturalmente dovrai cercare di capire quali sono i movimenti che piacciono di più alla tua lei in modo da utilizzare quelli. Dopo qualche minuto di stimolazione la tua donna avrà due orgasmi!

Il secondo metodo è un po' più complesso ma altrettanto soddisfacente. Per permettere che la tua donna stia doppiamente bene durante la penetrazione, dovrai accompagnare il coito con un'ulteriore stimolazione manuale alla clitoride. Le posizioni che ti permetteranno di stimolarle al meglio anche il secondo orgasmo sono quelle che ti permettono di strofinare il pene direttamente contro il punto G.
Quindi ti consiglio quella della Bandoliera (che prevede che la donna sia sdraiata sulla schiena tenendo le gambe sollevate e le ginocchia unite contro il proprio petto mentre l'uomo sta inginocchiato e la penetra stimolandola molto intensamente), oppure quella alla Pecorina.
In questo caso, la donna si posiziona, come sai, appoggiata sulle sue mani e sulle sue ginocchia e l'uomo entra nella sua vagina da dietro.

Due orgasmi la renderanno molto felice, soddisfatta e grata! In questo modo avrà voglia di fare l'amore con te tante, tantissime, altre volte! Naturalmente potrai decidere di dividere la vostra "sessione" di sesso in più fasi e quindi farle raggiungere diversi orgasmi, dedicandoti sempre alla stimolazione di punti diversi ed in modi diversi… A te la scelta!"

Marco P.

Trovi il .pdf Pillole di Seduzione gratis qui:
  Scopri Cosa Vogliono le Donne


Condividi:
Dì la tua Opinione!