Come comportarsi quando la tua ragazza vive lontano da te.



Mi è capitato di parlare con diversi uomini della loro relazione a distanza. Alcuni si erano messi insieme su internet e non si erano nemmeno mai incontrati, altri stavano insieme da 6 mesi e si erano visti solo un paio di volte, altri ancora si facevano centinaia di km ogni fine settimana.
Prima di continuare ti chiedo di tornare un attimo alla realtà. Due persone stanno insieme quando passano del tempo insieme, quando vivono insieme. Sentirsi al telefono o su skype 10 volte al giorno non conta e non significa "stare insieme". Un flirt estivo con una turista americana che non rivedrai mai più non è stare insieme.
Vedersi un paio di giorni al mese non è stare insieme. Differente invece è il caso di quelle coppie che per studio o per lavoro sono costrette a vivere separate per un periodo determinato di tempo (erasmus, viaggi di lavoro, etc..) e quindi la condizione della distanza è una situazione temporanea.

Viviamo in un mondo in continuo movimento, dove abbiamo sempre più probabilità di incontri, dove i partner spesso sono insieme ed allo stesso tempo divisi.
Le storie a distanza possono nascere in moltissimi modi, scelta di frequentare specializzazioni universitarie in una differente città, viaggi di lavoro/studio, corsi di aggiornamento o semplicemente dopo un trasferimento di lavoro. Questo significa case separate. Amici separati. Attività separate. Insomma, due vite separate. La distanza di certo non aiuta tanto il rapporto, ma chi sceglie di vivere questo tipo di relazione deve essere disposto a dimostrare fiducia concreta nei confronti dell'altro.

Una piccola parentesi: ti sei mai sentito in imbarazzo di fronte a una ragazza? Se anche a te capita di non sapere cosa dire a una donna, ti svelo un piccolo segreto: lo trovi qui

Il rapporto non deve solo andare avanti, ma deve essere ricco, deve funzionare ed essere capace di compensare le lunghe attese prima di ogni incontro perciò questo tipo di relazione ha bisogno di una notevole determinazione e convinzione. Mantenete l'ottimismo, perché nonostante le difficoltà, la coppia a distanza ha dalla sua un sacco di elementi positivi, la maggior parte legati alla soddisfazione professionale, alla curiosità di rivedersi, al desiderio sessuale non soggetto alla noia della routine quotidiana, alla gioia e all'emozione del rincontrarsi!

Come affrontare la lontananza in una relazione amorosa

Le cose da fare per mantenere vivo l'amore in un rapporto a distanza

Per prima cosa bisogna affrontare la separazione. Se la separazione ti sconvolge, evita il saluto dell'ultimo momento! Salutatevi con dolcezza, calma e serenità in un ambiente tranquillo, magari a casa già la sera prima. Non tutti reagiamo alle separazioni nella stessa maniera: c'è chi ha bisogno di essere rassicurato con lunghi saluti e chi invece affronta i saluti e le partenze con freddezza e distacco, ma fai attenzione a non ferire i sentimenti del partner. Renditi emotivamente vicino e disponibile. Cosa fondamentale fai in modo di sapere già quando vi rivedrete e programmatelo nei dettagli. La cosa migliore per vivere la separazione serenamente è vivere innanzitutto la propria vita senza restare attaccati al telefono aspettando una sua chiamata.

Una vita piena farà bene non solo all'umore ma anche al rapporto: quando vi incontrerete avrete sicuramente più cose da raccontare e la conversazione non rischierà di appiattirsi.
Non crearti preoccupazioni e angosce, certo la mancanza del contatto fisico ed emotivo con la tua lei sarà pesante, infatti quando vivi insieme o vicino al partner, cresci e si crea un legame ricco di esperienze. Un confronto continuo, quotidiano, una crescita emotiva davvero sorprendente!
La distanza fa crollare tutto questo, togliendo all'amore questa continuità, l'arricchimento e la condivisione. La sensazione iniziale è una sensazione di vuoto, ci si sente tristi e impacciati, perchè la mancanza del partner ci fa sentire minacciati ed insicuri.

Un altro fattore importante è quello relativo alla gelosia, un pizzico può andare bene, ma sconsiglio totalmente di farsi assalire da insicurezze e dalle domande varie sul partner, su altre persone, attività e interessi. Se non riesci a dominare la gelosia, la storia può trasformarsi in un incubo che ci caricherà solo di sentimenti negativi e distruttivi. Non sani per il nostro rapporto.
Non ascoltare i pessimisti, e cerca di evitare situazioni che possano fare ingelosire il partner, come partecipare a feste sfrenate o ad equivoche reunion con i nostri ex.

Nelle comunicazioni col cellulare, non essere né invadente, né insistente. Chiarisci al partner gli orari in cui potete parlare con più tranquillità. Non vale la pena arrabbiarsi per una telefonata non credi?

L'autocontrollo, il vivere consapevolmente le emozioni, la maturità emotiva (non è l'altro che ti fa arrabbiare, non sono le sue azioni o parole, ma sei tu che scegli di reagire arrabbiandoti), la comunicazione affettiva, la gestione dei propri stati d'animo sono concetti da saper padroneggiare per comprendersi meglio e prevenire liti telefoniche (non aver modo di chiarirsi faccia a faccia è davvero frustrante! ...e se entra in gioco l'orgoglio del dire "mi deve richiamare lui/lei, io non lo/la chiamo di certo" è ancora peggio!).

I rapporti a distanza cambiano con il trascorrere del tempo perché le esigenze di uno e dell'altro inevitabilmente cambiano e anche le attese saranno diverse.

Capisco che quando una persona è così distante, è spontaneo porsi delle domande sulla fedeltà, ma questo è un problema che si può risolvere solo con la fiducia; provando a concentrarti bene, tu sai che la tua storia difficilmente manterrà questa condizione in modo permanente per vostra vita.

La lontananza deve avere la data di scadenza, non il vostro amore. Cerca di fare, dei progetti per un futuro insieme, guardando dritto davanti a voi nella stessa direzione ed evitando a vicenda sacrifici troppo elevati.
Ricordati che se l'amore è genuino, e costruito su solide basi, si rafforzerà e preparerà entrambi ad affrontare sfide ancora maggiori. Se non lo è (o non abbastanza) ti aiuterà a far finire a un rapporto che sarebbe finito o peggio che sarebbe continuato per inerzia, precludendoti così la possibilità di trovare quella giusta. Approfitta della lontananza, per focalizzare la tua attenzione su te stesso, per coltivare la tua indipendenza affettiva, per costruire felicità e pienezza dove il partner ne sia il completamento.

L'amore a distanza, per quanto a volte possa essere doloroso, è una straordinaria occasione per capire davvero cosa si prova reciprocamente, la distanza rappresenta sicuramente un fattore critico per la coppia ed il gestire una relazione a distanza, resta comunque una sfida per entrambi i partner.

L'obiettivo è rendere la distanza meno pesante possibile per avere serenità e potersi dedicare al partner come se il tempo non fosse passato per trascorrere i momenti migliori assieme.

Ricordati che non abbiamo detto che le storie a distanza siano impossibili, solo molto molto complicate e variabili a seconda di determinati fattori. Ricapitoliamo: se hai intenzione di intraprendere una storia a distanza, valuta bene quanto è solida la storia stessa, considera la vostra età e la vostra capacità di affrontare le difficoltà della lontananza, nonché la facilità di spostamento e dopo quanto tempo prevedi che vi potrete riunire .

Ecco l'ultimo consiglio e direi il più importante: è quello di progettate la fine della distanza!

Trovi il .pdf Pillole di Seduzione gratis qui:
  Scopri Cosa Vogliono le Donne


Condividi:
Dì la tua Opinione!