I segreti per ricordarti come si chiama: la sorprenderai positivamente.



Moltissime volte mi è capitato di fermarmi a parlare per strada con una ragazza conosciuta poche settimane prima e di non ricordare assolutamente il suo nome. La stessa cosa capita quando in un gruppo mediamente numeroso ci si presenta a vicenda: meno di un minuto e ho dimenticato tutti i nomi delle ragazze. A volte mi è difficile anche associare il nome al volto di un noto attore o personaggio televisivo.

È capitato anche a te?
Tranquillo, non è colpa dell'Alzheimer! Immagina il cervello come un enorme disco rigido: può esservi immagazzinato di tutto, il problema non è nella memorizzazione ma nel ripescaggio dei dati. Il trovare l'informazione che serve è un processo molto complesso per il cervello. Quindi quando dimentichiamo un nome non si tratta di un problema di memoria (il dato è stato infatti salvato da qualche parte) ma bensì di un problema di "ripescaggio" e catalogazione (viso e fisicità della persona sono salvate in una "cartella" e tutte le altre informazioni che la riguardano –nome compreso- in un'altra).

Ora non voglio annoiarti parlando delle cause fisiologiche del problema e degli esperimenti che hanno condotto su questo tema questo articolo sarà infatti più leggero rispetto agli altri ma manterrà la stessa linea: Offrire soluzioni pratiche e immediate per risolvere il problema.

Come? Basterebbe poco: ricordare i nomi delle ragazze che ci vengono presentate. Tuttavia sembra una battaglia persa in partenza: al terzo nome, in genere ci si è già dimenticati il primo!

"Ogni cosa inizia ad avere una propria storia dal momento in cui le viene dato un nome"
Michael Ende, tratto da "La storia Infinita"

Perché è importante ricordare i nomi?

Chiamandola per nome le dimostrai di averla ascoltata e di averle prestato attenzione

Ogni leader dovrebbe perfettamente ricordare tutti i nomi dei membri del proprio gruppo. L'insegnante del corso di ballo o il tuo professore universitario si ricordano come ti chiami?
Al di là che ci piaccia o meno, per ognuno di noi il proprio nome è la parola più importante, è il suono al quale, sin da bambini, siamo abituati a rispondere. Di questo abbiamo già parlato nel manuale Pillole di Seduzione.

Quando chiami con il suo nome una ragazza appena conosciuta, oltre a sorprenderla (in pochissimi ricordano i nomi), le trasmetti un senso di intimità. Così facendo riuscirai ad instaurare più facilmente un clima di fiducia e di ascolto reciproco.
Una piccola parentesi: ti sei mai sentito in imbarazzo di fronte a una ragazza? Se anche a te capita di non sapere cosa dire a una donna, ti svelo un piccolo segreto: lo trovi qui

Vuoi richiamare la sua attenzione? Ti basta chiamarla per nome. Se te lo ricordi correttamente! Infatti è davvero fastidioso quando qualcuno a cui teniamo pronuncia in modo sbagliato il nostro nome o lo dimentica.

"Il nome di un uomo non è come un mantello che gli sta penzolante e che gli si può strappare o cacciare di dosso, ma una veste perfettamente adatta, o come la pelle concresciutagli che non si può graffiare senza far male anche a lui."
Johann Wolfgang von Goethe

Chiamala per nome per non scordarlo

Come mai ci dimentichiamo un nome anche se ci è stato appena detto?

Nel momento della presentazione solitamente si è troppo concentrati a stringere la mano, a guardare l'altra persona negli occhi, a fare un bel sorriso… Si è troppo focalizzati su se stessi e sul dire il proprio nome anziché ascoltare quello dell'altra persona.

Dire tra sé e sé: "Devo ricordami il suo nome. Si chiama Elisa, Elisa, Elisa…." funziona fino ad un certo punto. La sola ripetizione infatti stimola poco il processo di memorizzazione, dovresti ripetere il suo nome molte volte questo sospendendo tutti gli altri tuoi pensieri e ciò che stai facendo (questo se sei uomo, mentre le donne possono farlo loro sono multitasking ^^).
La ripetizione del nome può funzionare se fatta a voce alta (vedi in seguito).

Se invece lei si chiama come la tua ex ragazza che ti ha fatto soffrire o come tua sorella alla quale sei molto legato scoprirai che ti ricorderai il suo nome in un attimo, senza pensarci e senza difficoltà. Questo avviene perché associ il nome a una forte emozione. Ciò coinvolge un'area notevolmente maggiore rispetto a un nome qualunque che non ha mai significato nulla nella tua vita.

Le tecniche per ricordare i nomi

Scopriamo quali sono i trucchetti più efficaci per memorizzare e ricordare

Ricordarti i nomi è una capacità che può essere appresa attraverso un metodo. Segui le indicazioni e poi alla prossima occasione che ti si presenta sperimentane l'efficacia. La memoria usa come strumento di lavoro l'associazione di idee con cui lega l'informazione attuale con qualche altra informazione già presente nella nostra mente (per esempio un ricordo visivo o una intensa emozione).

Il trucco per memorizzare i nomi consiste nel fare queste associazioni coscientemente nel momento delle presentazioni. Quando infatti, per memorizzare un nome, ricorri a immagini esagerate, in movimento, associate in maniera inusuale e che ti coinvolgono dal punto di vista emotivo ricordare i nomi risulterà un gioco.

Per chiarire quanto detto facciamo un esempio. Stai per andare in vacanza e devi ricordarti di mettere le scarpe in valigia. Raffigurati un'immagine mentale dove vedi te stesso che stai correndo con delle valigie al posto delle scarpe. Questa figura in movimento sarà di certo in grado di impressionare il nostro cervello più della semplice di idea di dover mettere le scarpe in valigia.

Clicca qui per saltare la parte con gli esercizi noiosi e andare in fondo alla pagina per leggere solo il modo veloce per ricordare i nomi.

È stato provato che la mente registra le immagini in modo più intenso se queste hanno delle determinate particolarità:
• gli oggetti sono esagerati delle dimensioni;
• l'immagine nella sua interezza è assurda nel suo contenuto e irreale;
• gli oggetti hanno colori forti e intensi;
• fare in modo che l'associazione presenti delle caratteristiche illogiche e molto fantasiose;
• gli oggetti formano qualcosa di irreale (esempio un cane con un pallone da calcio al posto della testa e con delle forchette al posto delle zampe, ti guarda apre la bocca e dice "Miaau");
• l'azione e il movimento aiutano moltissimo a ripescare il ricordo, odori e suoni meno.

Più l'immagine creata riesce a impressionarti emotivamente e più la potrai richiamare alla memoria facilmente.

Memorizzare nome e volto
Mentre ti presenti osserva bene il volto del tuo interlocutore nota qualche particolare (capelli ricci e folti, viso tondo), qualche difetto (un neo, il naso grosso, le orecchie a punta , etc…) e accentualo il più possibile come se fosse un personaggio uscito da un fumetto o come se stessi facendo una sua caricatura nella tua mente dopodiché associa un nomignolo a questa persona per esempio: Paolo il capellone, Gianni il pallone, Marta la nasona, Marco Dr.Spock.

Mettilo in rima e fai prima
Se sei un fenomeno con le parole cerca di fare una rima al volo e il ricordo sarà assicurato. Esempi: Arianna tutta panna, Beatrice gran allenatrice, Chiara la palombara, Donatella la bidella, Erica l'isterica, Floriana alla parmigiana, Michela l'infermiera.

Sfrutta le somiglianze con i nomi già sentiti
Conosci già una persona con lo stesso nome? Ottimo allora ti basta trovare oltre al nome altre caratteristiche (meglio fisiche) della nuova persona che sia in comune con chi conosci già. Per esempio: Sonia è simile a mia zia, capelli lisci lunghi neri, non sta zitta un secondo. Per rafforzare il ricordo puoi dire al momento della presentazione: "anche mia zia si chiama Sonia!"

Clicca qui per saltare la parte con gli esercizi noiosi e andare in fondo alla pagina per leggere solo il modo veloce per ricordare i nomi.

Nomi, Professioni, Cose, Città
A volte capita di presentarsi dopo aver parlato un pochino e aver quindi già ottenuto qualche informazione base sulle persone. Quindi appena ci si presenta ripeti a voce alta l'informazione che hai ottenuto chiedendo conferma. Per esempio "Giulia di Mantova giusto?", "Silvia la pallavolista ricordo bene?", "Carla il futuro avvocato o magistrato?", "Caterina la commessa del negozio di bambini vero?", "Michela la collezionista di fumetti". Contemporaneamente creati un'immagine di lei vestita con la divisa da lavoro o con particolari accentuati della sua passione o della città.

Memorizzare tutti i nomi di un gruppo di persone
Ipotizziamo di aver conosciuto 5 amiche che si chiamano Giovanna, Maddalena, Stefania, Jessica, Roberta. Ora prendi le prime 2 o 3 lettere di ogni nome e cerca di fare una frase molto fantasiosa e assurda. Più immagini una situazione irreale e più sarà facile ricordare la frase. Dalla frase poi recupererai le sillabe iniziali che ti aiuteranno a risalire al nome delle 5 ragazze. Nel nostro esempio prenderemo GIO… , MA… , ST… (o STE…), (JE)GE… , RO… dai quali posso inventare la frase: Giovani, Maghi, Stupiscono, Gente, Robusta oppure se non ti interessa ricordarle in ordine puoi anche spostarle a tuo piacimento per esempio così: Streghe Maggiorate Gestiscono Rospi Gioviali

Fai lo spelling mentale
Fatti ripetere il suo nome e immagina le lettere che lo compongono ruotare sopra la sua testa. Sono grandi e colorate, ondeggiano su e giù: C-L-A-U-D-I-A.

Devi memorizzare un nome lungo o straniero?
Usa una tecnica simile creando una frase con le prime 5-6 lettere del nome esempio: Elisabetta o Francesca. Aggiungi verbi e molti aggettivi, i sostantivi avranno l'iniziale del nome e all'interno della frase diventeranno soggetto a loro volta. Meno senso ha la frase e meglio è! Leggi gli esempi:
"un magico ELFO verde gioca con una luminosa LAMPADA antica che si trasforma in un IPPOPOTAMO grigio e puzzolente che inizia a correre verso il vicino STAGNO blu pieno d'ACQUA incantata che ipnotizza tutti gli ignari BAGNANTI avventati che vogliono dissetarsi ma che alla fine sono solo povere ESCHE vive"

"grande FUOCO rosso brucia una banda di RAGIONIERI disobbedienti che hanno rubato antiche ANCORE arrugginite da una splendida NAVE abbandonata da un vecchissimo CAPITANO ora disperso all'EQUATORE"


Per memorizzare una serie di nomi o un nome lungo in questo modo ti serviranno le prime volte 5-10 minuti, con la pratica arriverai a farlo anche in meno di uno.

Ehm... Esiste qualcosa di più immediato?

Memorizzazione rapida in un secondo sfruttando e combinando i concetti descritti

1. Preparati ad ascoltare,
2. Concentrati su di lei e non su di te,
3. Attiva la modalità "voglio ricordarmi il suo nome",
4. Ripeti a voce alta il suo nome immaginandotelo scritto sul suo volto.

Ecco un esempio. Allora... non hai alcuna informazione su di lei, vi state presentando per la prima volta:

Lei: "Piacere Martina."
Tu (dandole la mano): "Come hai detto scusa?"
Lei: "MARTINA"
Tu: "Che bel nome Martina... anche una mia amica d'infanzia si chiama Martina comunque io sono Daniel.. piacere mio.."

Hai già sentito il suo nome 2 volte e lo hai ripetuto a voce alta altre 2 volte. Nel frattempo ti immagini un bel post-it giallo appiccicato alla sua fronte con scritto a lettere cubitali M-A-... cavoli te ne sei già dimenticato???

Niente paura! Se sei in compagnia introduci un tuo amico dicendo "Lui è Giorgio un mio carissimo amico"
Lei: "Piacere Martina".

Et voilà ;)

Leggi i .pdf gratis sull'Approccio:
  Sconfiggi la Timidezza e Parlale!


Condividi:
Dì la tua Opinione!